Colloque : “Lo stucco nell’età della Maniera”, Rome, Chiesa Nuova – Refettorio Borrominiano, le 23 et 24 mai 2019

Lo stucco nell’età della Maniera. Cantieri, maestranze, modelli. Il Centro e il Nord Italia

Convegno internazionale di studi a cura di Alessandra Giannotti, Patrizia Tosini

Patrocinato da: Università per Stranieri di Siena Università degli Studi Roma Tre Archivio della Congregazione dell’Oratorio

 

Le programme en pdf

I giorno – 23 maggio 2019

14.00 Saluti e introduzione

Lo stucco come definizione dello spazio: fonti e modalità
Presiede: Letizia Tedeschi – Archivio del Moderno, Università della Svizzera Italiana

14.30 Francesco Paolo Di Teodoro – Politecnico di Torino e Museo Galileo di Firenze
«Come se ha da macerar et spegner la calce p(er) far stucho et altri tectorii overo i(n)tonacati» (Vitr. VII, ii)

14.50 Yvonne Elet – Vassar College
Stucco and the Total Work of Art

15.10 Emanuela Ferretti – Università di Firenze
Le forme plastiche dell’architettura: il caso di Michelangelo

15.30 Discussione
16.00 Pausa caffè

La disseminazione della Maniera
I. I cantieri settentrionali tra Veneto, Liguria e Lombardia
Presiede: Francesco Caglioti – Scuola Normale Superiore di Pisa

16.20 Marco Campigli – Università per Stranieri di Siena
Sulle tracce di Niccolò da Corte. Prima di Genova

16.40 Luca Siracusano – Università di Trento
Modelli in stucco, dentro e fuori la bottega: qualche caso veneto

17.00 Gregoire Extermann – Université de Genève
Genova-Roma andata e ritorno. Il contributo di Galeazzo Alessi alla decorazione in stucco

17.20 Discussione

II giorno – 24 maggio 2019

II. Emilia e Marche: tra rilievo e stucco statuario
Presiede: Barbara Agosti – Università di Roma Tor Vergata

9.30 Marcello Calogero – Scuola Normale Superiore di Pisa
“Molti ragionamenti di fabriche e di stucchi”: Alfonso Lombardi e lo stucco a Bologna

9.50 Valentina Balzarotti – Università Roma Tre
Per Tibaldi, Sabatini e Samacchini stuccatori

10.10 Serena Quagliaroli – Archivio del Moderno, Università della Svizzera Italiana
Ornare il Ducato: decorazione a stucco e plasticatori a Parma e Piacenza (1545-1590)

10.30 Anna Duranti – restauratrice
Il Presepe di Federico Brandani nell’oratorio di San Giuseppe a Urbino

10.50 Discussione
11.20 Pausa caffè

III. Stuccatori di Toscana
Presiede: Silvia Ginzburg – Università Roma Tre

11.40 Gabriele Fattorini – Università di Messina
Pastorino Pastorini: la consuetudine con lo stucco di un medaglista di fama

12.00 Alessandra Giannotti – Università per Stranieri di Siena
“Fogliami et figure di stucco”: le imprese di Vasari per il cortile di Michelozzo a Palazzo Vecchio

12.20 Francesco Caglioti – Scuola Normale Superiore di Pisa
Quel che resta di Francesco da Sangallo, stuccatore a Napoli

12.40 Discussione

Stuccatori toscani e ticinesi a Roma tra Cinquecento e Seicento
Presiede: Marco Ruffini – Sapienza Università di Roma

15.00 Giulia Spoltore – Archivio del Moderno, Università della Svizzera Italiana
La decorazione a stucco nella cappella Landi in Santo Spirito in Sassia

15.20 Patrizia Tosini – Università Roma Tre
Stuccatori toscani a Roma nel secondo Cinquecento dai Parentino a Ferrando Fancelli

15.40 Laura Teza – Università di Perugia
Nuove riflessioni sugli stucchi del portico di San Pietro in Vaticano

16.00 Lucia Simonato – Scuola Normale Superiore di Pisa
“Sodi, spiritosi e bizzarri”. Pietro da Cortona e gli stucchi della Valpolicella

16.20 Discussione e conclusioni

Source 


Vous aimerez aussi...