Parution : Linda Pisani, Francesco Traini e la pittura a Pisa nella prima metà del Trecento, Milan, Silvana Editoriale, 2020

La stagione della pittura pisana raccontata in questo volume rappresenta uno straordinario crogiolo di esperienze e di linguaggi, alla cui costituzione hanno contribuito Cimabue, Giotto e Simone Martini. In questo clima prende le mosse e si afferma Francesco Traini, massimo pittore cittadino, la cui figura dalla biografia sfuggente è finalmente qui restituita nella sua statura artistica e inquadrata nel contesto culturale e storico di cui, assieme al senese Lippo Memmi e al fiorentino Buffalmacco, ma più a lungo di loro, fu indiscusso protagonista.

 

Source



Citer ce billet
Fiammetta Campagnoli (2020, 8 mars). Parution : Linda Pisani, Francesco Traini e la pittura a Pisa nella prima metà del Trecento, Milan, Silvana Editoriale, 2020. Centre d'Histoire de l'Art de la Renaissance. Consulté le 2 mars 2024, à l’adresse https://doi.org/10.58079/mo8a

Fiammetta Campagnoli

Fiammetta Campagnoli est doctorante en histoire de l'art moderne à l'Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne. Ses recherches se concentrent sur la perception et sur la réception de la spatialité de l’image mariale au XVe et au XVIe siècle.

Vous aimerez aussi...

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search