Exposition : « Luca Giordano. Dalla natura alla pittura », Naples, Museo di Capodimonte, du 6 avril au 12 juillet 2020

Ultimo grande nomade della pittura napoletana, Giordano esporta e divulga il lessico barocco in area mediterranea con un virtuosismo di tocco e una genialità nelle invenzioni che non ha rivali o eguali nel secondo ‘600 (per la prima parte del secolo il solo maestro che lo abbia anticipato è il fiammingo Rubens con il quale, d’altronde, Giordano non smise mai di confrontarsi con devozione e rispetto).

Per la capacità di assimilare tutto quanto potesse tornargli utile del passato, o dell’arte presente, Giordano è davvero come una sorta di Picasso barocco. Si potranno studiare o ristudiare capolavori ben noti, insieme ad opere di collezioni pubbliche e private italiane ed europee.

A Capodimonte Giordano non ballerà da solo. Il suo linguaggio proteiforme sarà confrontato con alcuni dei suoi maestri. I riflessi di Giordano si ritroveranno in mostra anche nel lavoro di artisti a lui affini ma che sperimentarono tecniche diverse, vetri e ceramiche.

La mostra è filologica e spettacolare.

Source


Vous aimerez aussi...