Colloque : « Miniatura in Sicilia. Nuovi studi e prospettive », Palerme, Biblioteca Centrale della Regione Siciliana/Biblioteca Comunale, 24 novembre 2023

Miniatura in Sicilia. Nuovi studi e prospettive di ricerca sulle orme di Angela Daneu Lattanzi.
Convegno Internazionale di Studi

A cura di
Giovanni Travagliato, Università degli Studi di Palermo
Andrea Improta, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale

Come altrove, anche in Sicilia l’illustrazione e la decorazione del libro manoscritto e a stampa hanno goduto, in età medievale e moderna, di notevole sviluppo. Una prima, compiuta definizione della storia della miniatura siciliana si deve agli studi di Angela Daneu Lattanzi (1901-1985). Tra le sue numerose pubblicazioni nazionali e internazionali, i cataloghi I manoscritti ed incunaboli miniati della Sicilia (2 voll., 1965, 1984) e i “Lineamenti di storia della miniatura in Sicilia” (1966) sono tuttora riferimenti imprescindibili per gli studi.

Se per alcuni aspetti il quadro storiografico in essi tracciato è ancora valido, per molti altri il progredire della ricerca rende necessari aggiornamenti e revisioni, soprattutto alla luce di importanti studi che sono stati condotti negli ultimi anni in ambito paleografico, codicologico e della storia del libro, come ad esempio la sistematica ripresa della catalogazione dei manoscritti e degli incunaboli conservati in biblioteche e collezioni siciliane. Anche sul versante storico-artistico si registra, negli ultimi decenni, un rilevante incremento degli studi, che hanno delineato uno svolgimento della miniatura in Italia e in Europa molto più complesso di quello che appariva sessant’anni fa.

Attraverso il coinvolgimento di studiosi italiani e stranieri, il convegno intende dunque sottoporre a verifica, approfondimento e revisione quanto sinora noto sullo sviluppo della miniatura in Sicilia tra medioevo ed età moderna, percorrendo diverse linee di ricerca

As elsewhere, manuscript painting had a considerable development in Sicily during the Medieval and Modern Ages. An early, accomplished definition of the history of Sicilian miniature is due to the studies of Angela Daneu Lattanzi (1901-1985). Among her many publications, the catalogs I manoscritti ed incunaboli miniati della Sicilia (2 vols., 1965, 1984) and the book Lineamenti di storia della miniatura in Sicilia (1966) are still indispensable references for our studies.

While for some aspects the historiographical framework traced in them is still valid, for many others the progress of research makes updates and revisions necessary, especially in light of important studies that have been conducted in recent years in the fields of paleography, codicology and book history, such as a new systematic cataloging of manuscripts and incunabula preserved in Sicilian libraries and collections. On the art-historical side, too, there has been a relevant increase in our studies in recent decades, which have delineated a development of manuscript painting in Italy and Europe that is far more complex than it appeared sixty years ago.

Through the involvement of Italian and foreign scholars, the conference intends to verify, deepen and revise what has been known so far on illuminated manuscripts in Sicily between the Middle and the Modern Age, covering different lines of research.

Venerdì, 24 novembre, ore 9:00
Biblioteca Centrale della Regione Siciliana “A. Bombace”
Sala lettura “Angela Daneu Lattanzi”, Corso Vittorio Emanuele, 429

Saluti istituzionali
Margherita PEREZ, Direttrice della Biblioteca Centrale della Regione Siciliana “A. Bombace”
Massimo MIDIRI, Rettore dell’Università di Palermo
Michele COMETA, Direttore del Dipartimento “Culture e Società”, Università di Palermo
Alessandra PERRICCIOLI SAGGESE, Presidente della Società Internazionale di Storia della Miniatura

Introduzione al convegno
Giovanni TRAVAGLIATO, Università di Palermo
Andrea IMPROTA, Università di Cassino e del Lazio Meridionale

Inaugurazione della mostra di manoscritti miniati
a cura di Cristina LA MANNA, Gabriella LO PRESTI, Mercuria SALEMI Sala “San Luigi”, ore 10:00

Coffee break – ore 10:45

I sessione – ore 11:00
Presiede: Maria Concetta DI NATALE, Università di Palermo, Direttore OADI

Michele COMETA, Università di Palermo
«Cosa vuole una miniatura?». Un approccio cognitivo

Francesca AIELLO, Università di Catania
Codici e testi a stampa miniati: la rete di collezionisti e intellettuali siciliani

Ilaria GRIPPAUDO, Università di Palermo
«Ad divina officia decantanda». Aspetti musicali e libri liturgici nella documentazione delle “Sacre Regie Visite” di Sicilia (secc. XVI-XVII)

Giulia ARCIDIACONO, Università di Catania
Manuel CASTIÑEIRAS, Universitat Autònoma de Barcelona
Il Tetravangelo X. IV. 21 della Real Biblioteca de San Lorenzo de El Escorial e la cultura figurativa italo-greca verso l’anno 1140

Discussione – ore 12:40
Light lunch – ore 13:00

Venerdì, 24 novembre, ore 15:00
Fondazione “Federico II”
Oratorio dei Santi Elena e Costantino, Piazza della Vittoria, 22

Saluti istituzionali
Patrizia MONTEROSSO, Direttore generale Fondazione “Federico II”

II sessione – ore 15:10
Presiede: Giulia OROFINO, Università di Cassino e del Lazio Meridionale

Valentino PACE, Universität Regensburg – Projekt “Beyond Canon”
Tra Messina e Palermo, tra Richard Palmer e Federico II, da Angela Daneu Lattanzi a Hugo Buchthal e oltre: la miniatura siciliana “in cerca d’autore”

Elisabetta CALDELLI, Università della Campania “L. Vanvitelli”
Valeria DE FRAJA, ISIME, Scuola Storica Nazionale, Alumna
Un groviglio di intrecci. Percorsi paleografici e testuali nella produzione manoscritta siciliana del sec. XII (oltre la storia dell’arte)

Maria Raffaella MENNA, Università della Tuscia
I Vangeli della Biblioteca Riccardiana di Firenze (ms. 227) e della Biblioteca Apostolica Vaticana (Vat. lat. 42) e lo scriptorium di Messina
Discussione – ore 16:20 Coffee break – ore 16:40

III sessione – ore 16:50
Presiede: Antonio IACOBINI, Sapienza Università di Roma

Elvira MICELI, Oxford University, Khalili Research Centre
Il Liber ad honorem Augusti: un manoscritto siciliano?

Lucinia SPECIALE, Università del Salento
Una veduta di Napoli e qualche osservazione sul ciclo illustrato del
“Liber ad honorem Augusti”

Rebecca CORRIE, Bates College, Lewiston, Maine
The Master of the Conradin Bible: his working method in light of a new attribution and recently recovered cuttings and folios

Irene CARACCIOLO, Università del Salento
Vescovi, monaci, martiri e un imperatore alla corte di Federico III d’Aragona: nuove considerazioni su iconografia e modelli del Leggendario di Torino (Biblioteca Nazionale Universitaria, ms. I.II.17)

Fabrizio CRIVELLO, Università di Torino
A proposito dei disegni a penna del Leggendario ms. I.II.17 della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino

Discussione – ore 18:30
Visita guidata del Palazzo Reale e della Cappella Palatina riservata ai convegnisti

Sabato, 25 novembre, ore 9:00
Biblioteca Comunale “L. Sciascia”
Ex chiesa di San Michele de Indulciis, Piazzetta Lucrezia Brunaccini, 2

Saluti istituzionali:
Giampiero CANNELLA, Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Palermo
Eliana CALANDRA, già Direttrice della Biblioteca Comunale “L. Sciascia”
Claudia FUCARINO, Funzionaria responsabile Gestione Culturale, Comune di Palermo

Inaugurazione della mostra di manoscritti miniati
a cura di Mauro COSTA, Ignazio DADDI, Alessandro DI LIBERTO, Rosario LOMBARDO, Teresa TERIACA
Ex chiesa dei Santi Crispino e Crispiniano, ore 9:15

IV sessione – ore 9:30
Presiede: Silvia MADDALO, Università della Tuscia

Alessandro TOMEI, Università di Chieti
La Grande Bibbia di Pietro Cavallini nella Biblioteca Civica e Ursino Recupero (ms. Civ. A.72) di Catania

Antonella RAPISARDA, PhD, Università di Catania
À rebours: dagli Oracoli di Leone VI, ai cieli di Tolomeo

Josefina PLANAS BADENAS, Universitat de Lleida
Guillem Hugoniet, un artista borgognone in Sicilia: nuovi contributi

Lucio ORIANI, Ricercatore indipendente
Codici miniati di ambito aragonese in Sicilia

Giusi ZANICHELLI, Università di Salerno
Codici extravagantes di Martino da Modena Discussione – ore 11:10

Coffee break – ore 11:30

V sessione – ore 11:40
Presiede: Teresa D’URSO, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Marco PALMA, Università di Cassino e del Lazio Meridionale
Descrivere manoscritti e incunaboli in Sicilia

Simona INSERRA, Università di Catania
Produzione, circolazione e diffusione delle edizioni siciliane del XV secolo: esemplari “in carta ad stampam, ligati et sdilligati”, miniati

Debora Maria DI PIETRO, Università di Catania
La miniatura come traccia di provenienza: gli incunaboli miniati della provincia di Catania

Francesca Paola MASSARA, Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia “S. Giovanni Evangelista”
Incunaboli decorati della Biblioteca “Mons. Cataldo Naro” della Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia

Discussione – ore 13:00
Light lunch – ore 13:20

VI sessione – ore 15:30
Presiede: Alessandra PERRICCIOLI SAGGESE, Presidente della Società Internazionale di Storia della Miniatura

Emilia TALAMO, Università della Calabria
Prime osservazioni sul corredo illustrativo del ms. 14 dell’Archivio Storico Diocesano di Palermo

Cristina MOCHI, Ricercatrice indipendente
Codici da Roma dell’Archivio Storico Diocesano di Palermo

Elena DE LAURENTIIS, Ricercatrice indipendente
Cristoforo Castelli (Genova, 1600 – Palermo, 1659): l’ultimo di una dinastia di pittori e miniatori tra Genova, Napoli e Palermo

Coffee break – ore 16:30

VII sessione – ore 16:40
Presiede: Lucinia SPECIALE, Università del Salento

Marco DI BELLA, Restauratore di beni librari e archivistici
Giada GENUA, Restauratrice di beni librari e archivistici
Bartolomeo MEGNA, Università di Palermo
Materiali e tecniche dei manoscritti latini prodotti a Palermo in epoca normanna

Matthew COLLINS, Københavns Universitet
A novel gaze? Interpreting animal management in Sicilian illuminations through a proposed interdisciplinary framework

Discussione – ore 18:00
Chiusura dei lavori – ore 18:30


Manoscritti dell’Archivio Storico Diocesano di Palermo e incunaboli della Facoltà Teologica di Sicilia Corso Vittorio Emanuele, 463

In occasione del convegno è stata allestita presso la Biblioteca della Facoltà Teologica di Sicilia “Mons. Cataldo Naro” una mostra di manoscritti e incunaboli miniati, a cura di Cinzia FAUCI, Rossella GIORDANO, Giuseppa LIBERTI, Marcello MESSINA. La mostra sarà visitabile venerdì 24.

Comitato scientifico: Giovanni Travagliato, Andrea Improta (Presidenti), Elisabetta Caldelli, Michele Cometa, Maria Concetta Di Natale, Teresa D’Urso, Antonio Iacobini, Silvia Maddalo, Giulia Orofino, Valentino Pace, Pierfrancesco Palazzotto, Alessandra Perriccioli Saggese, Josefina Planas Badenas, Lucinia Speciale

Comitato organizzatore: Eliana Calandra, Claudia Fucarino, Andrea Improta, Sergio Intorre, Francesca Paola Massara, Patrizia Monterosso, Margherita Perez, don Emanuele Spanò, Giovanni Travagliato

Segreteria tecnico-scientifica: Salvatore Anselmo, Nicoletta Bonacasa, Stefania Bua, Alberto Favata, Rosalia Francesca Margiotta, Diana Sainz Camayd

Source



Citer ce billet
Florence Larcher (2023, 18 novembre). Colloque : « Miniatura in Sicilia. Nuovi studi e prospettive », Palerme, Biblioteca Centrale della Regione Siciliana/Biblioteca Comunale, 24 novembre 2023. Centre d'Histoire de l'Art de la Renaissance. Consulté le 21 février 2024, à l’adresse https://doi.org/10.58079/mpc2

Florence Larcher

Florence Larcher est doctorante à l'Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne. Ses recherches sur les images de saint Roch en Italie de 1350 à 1680 l'amènent à étudier la peinture murale, la sérialité et l'itinérance des peintres.

Vous aimerez aussi...

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search