Colloque international : « Arte, Architettura e Umanesimo a Bologna, 1446-1530 » (Bologne, 13-15 juin 2018)

Dipartimento delle Arti, Complesso di S. Cristina, piazzetta G. Morandi 2 – Bologna

Bologna non è unanimemente riconosciuta come una delle capitali dell’Umanesimo, al pari di Firenze e Padova. Tuttavia la qualità delle scelte operate in campo artistico sottintende un rinnovamento culturale che gli studi moderni hanno cominciato a indagare. Da sempre crocevia di esperienze, anche nel Rinascimento Bologna riuscì a produrre e attrarre talenti d’eccellenza che seppero naturalizzarsi nel contesto cittadino e ricavarne nuovi spunti di riflessione e di creazione. Ne nacque, anche grazie all’ambiziosa magnificenza del clan bentivolesco e alla perdurante vitalità dell’antico Studium, una civiltà figurativa, architettonica e letteraria omogenea e ben connotata, capace di muoversi tra stravaganze eccentriche e punte di rustica classicità. Un processo che non si interruppe nemmeno dopo la traumatica cacciata degli stessi Bentivoglio, ma che anzi toccò un apice nel 1530, quando la solenne incoronazione di Carlo V riportò Bologna al centro della scena continentale.

Articolato in quattro sezioni, il Convegno si propone, attraverso una serie di interventi svolti da prospettive distinte ma sempre intersecate, di gettare nuova luce sulle peculiari dinamiche che portarono allo sviluppo dell’Umanesimo bolognese e di mettere in debito risalto i suoi fecondi intrecci con le principali correnti del Rinascimento italiano ed europeo.

 

13 GIUGNO

15.00-17.20 – Aula Magna di S. Cristina

Saluti istituzionali

Committenze e nuovi linguaggi figurativi

Presiede Daniele Benati (Bologna)

Giacomo A. Calogero (Bologna), Marco Zoppo moderno illustratore dellantico

Cecilia Cavalca (Parma), Et maxime cum naturali effigie ipsius: volti nella pittura del secondo Quattrocento

Virna Ravaglia (Trento), Commemoratio sepulchri dominici: forme e significati dei Compianti sul Cristo morto in Emilia

Carla Bernardini (Bologna), Riconsiderando alcune pale daltare: committenze e apporti esterni

Coffee-break

17.30 – Lectio magistralis

Angela De Benedictis (Bologna), Umanesimo civile e sapienza civile nel Rinascimento bolognese

 __________________________

14 GIUGNO 

9.00-11.30 – Aula Magna di S. Cristina

Filologia e simbolo fra parola e immagine nell’umanesimo bolognese

Presiede Gian Mario Anselmi (Bologna)

Annarita Angelini (Bologna), Filologia, iconologia o scientia? Il simbolico in Achille Bocchi

Stéphane Toussaint (Parigi), I fratelli Achillini tra fisiognomia, chiromanzia e magia

Coffee-break

Loredana Chines (Bologna), Ritratti di maestri bolognesi: le Vite allo specchio di Beroaldo e Codro

Andrea Severi (Bologna), Filippo Beroaldo ed Erasmo

12.00. Light lunch

13.30-16.00 – Aula 2 di S. Cristina

Graduate Students Round Table

Coordina Matteo Ceriana (Firenze)

Luca Annibali (Pisa), Laltare marmoreo della Madonna di Galliera di Jacopo Fantoni

Marcello Calogero (Pisa), Novità per Girolamo da Treviso

Lucia Crowther (Bologna), Gianna Palucci (Bologna), The economic success of the Confraternita del Baraccano: unpublished documents in Bolognas State Archives

Justin Garrett Greenlee (Charlottsville, VA), Cardinal Bessarion and the Geography of Bologna

Elvira Miceli (Baltimore, MD), La Madonna di Piazza di Niccolò dell’Arca e la retorica visiva nell’epoca bentivolesca

Ariella Minden (Toronto), Amico Aspertini and the University

Caroline Paganussi (College Park, MA), The Palazzo Bentivoglio and the Legacy of the Present

Amalia Salsi (Bologna), Fabrizio Michele Ferrarini: un frate umanista a Bologna e la sua prima silloge antiquaria

Oxana Smagol (Mosca), Bologna Quattrocento palaces facades: composition aspects

16.15-18.30 – Aula Magna di S. Cristina

Linguaggio architettonico e linguaggio scritto

Presiede Francesco Benelli (Bologna)

Laura Pasquini (Bologna), Gli affreschi di Ponte Poledrano: natura, svago e politica agraria sulle pareti della Domus Jucunditatis di Giovanni Bentivoglio

Saida Bondini (Londra, Losanna), Building Patronage: Architectural Commissions in Late Fifteenth-Century Bologna

Coffee break

Valeria Rubbi (Bologna), Il «Diario bolognese» di Gaspare Nadi

Maurizio Ricci (Roma), Le delizie dei Bentivoglio a Bologna: la Viola e il casino di Annibale

 __________________________

15 GIUGNO

10.00-13.00 – Aula Magna di S. Cristina

Bologna e lEuropa

Presiede Sabine Frommel (Parigi)

Laura García Sánchez (Barcellona), Amico Aspertini e l’arredamento urbano di Bologna con motivo dell’incoronazione di Carlos V nella città

Rafael Moreira (Lisboa), Limpact de l’humanisme bolonais à la Péninsule Ibérique en fin du XVe et début du XVIe siècles

Coffee-break

Tetiana Kazantseva (Lviv), Architectural Images in the Paintings of Lviv Historical Buildings

Angelika Marinovic (Vienna), Le xilografie a chiaroscuro del monogrammista NDB. Migrazione di una tecnica da Bologna a Fontainebleau

15.00 – Visita alla mostra Il genio di Francesco Francia. Un orafo pittore nella Bologna del Rinascimento (Pinacoteca Nazionale di Bologna)


Istituzioni organizzatrici:

Dipartimento delle Arti, Sezione Medievale e Moderna

Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica

Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

Histara – Histoire de lart, des représentations et de ladministration dans lEurope moderne et contemporaine

École Pratique des Hautes Études, Sorbonne (PSL), Paris

Comitato scientifico:

Gian Mario Anselmi, Andrea Bacchi, Daniele Benati, Francesco Benelli, Sonia Cavicchioli, Loredana Chines, Sabine Frommel, Angela Ghirardi, Irene Graziani, Fabrizio Lollini

Segreteria organizzativa:

Articolture, Bologna (e-mail)

Giacomo A. Calogero (e-mail)


Vous aimerez aussi...